NewsLinkedIn Business: come e perché usarlo a tuo favore
linkedin business

LinkedIn Business: come e perché usarlo a tuo favore

Unisce più di 700 milioni di membri nel mondo e rappresenta per professionisti e aziende di ogni dimensione un punto di contatto ormai indispensabile, per raccogliere lead, creare utili connessioni professionali e fare marketing in maniera efficace. LinkedIn Business è un ecosistema unico, capace di offrire ai suoi utenti opportunità impensabili su altre piattaforme social.

Sapevi ad esempio che LinkedIn è il 277% più efficace nella generazione di lead rispetto a Twitter o Facebook? E che circa l’80% dei contatti raccolti in ambito Business 2 Business proviene proprio da questo social per professionisti? O ancora, ti sei mai soffermato a pensare che circa il 50% dell’intero traffico social verso blog o siti B2B arriva direttamente da LinkedIn?

Insomma, osservando da vicino questo social, ci si rende conto che ha qualche interessante potenzialità. Fare rete, vendere, reclutare talenti, promuovere il tuo brand: qualsiasi sia il tuo obiettivo, LinkedIn Business ti mette a disposizione potenti strumenti di marketing che senza dubbio possono adattarsi alle tue specifiche esigenze. Hai mai pensato di sfruttare questa piattaforma per la tua azienda?

Come funziona LinkedIn Business?

LinkedIn offre ai suoi iscritti due tipologie di profilo, il profilo personale, dedicato a ogni categoria di professionista o freelancer, e il profilo aziendale, studiato appositamente per brand e aziende che desiderano aumentare visibilità, connessioni e occasioni di crescita, grazie alle proposte di LinkedIn Business.

Il primo passo quindi per “fare marketing” su LinkedIn è quello di creare la tua pagina aziendale sul social, una vetrina essenziale, per generare visibilità in rete, sia all’interno della piattaforma (che funziona come un motore di ricerca) che all’esterno: le pagine LinkedIn vengono infatti anche indicizzate su Google, se create con cura e gestite con altrettanta astuzia.

Aprire una pagina aziendale su LinkedIn Business ovviamente non è sufficiente per poter dire di sfruttare la piattaforma al meglio, ma è un primo step imprescindibile. Non appena ti affacci al social, non dimenticarti di completare la tua pagina business in ogni suo dettaglio, aggiungendo una descrizione dell’azienda SEO friendly e ricca di parole chiave, la tua posizione geografica, foto di copertina, hashtag che caratterizzano il tuo brand, pulsanti di contatto personalizzati e ogni altro dettaglio utile.

Perché dedicare così tanta attenzione alla creazione della tua pagina azienda? Perché le pagine più complete vedono un aumento del 30% delle visualizzazioni settimanali (secondo quanto afferma LinkedIn stessa).

Ok, ora che hai creato il tuo spazio su LinkedIn, la tua social media strategy per questo social è completa? Ovviamente…no! Non sei che all’inizio della tua avventura su LinkedIn.

Ora, ti serve una vera strategia di marketing!

Perché avere una strategia LinkedIn è fondamentale

Senza un piano preciso da seguire, è impensabile muoversi con sicurezza, in nessun ambito. Non saliresti mai da solo a bordo una barca, senza sapere come muovere alberi e vele, giusto? Allo stesso modo, non puoi imbarcarti in un’impresa come LinkedIn senza avere idea di come renderlo produttivo e farti portare dove desideri. Saresti in balia del vento e costantemente fuori rotta.

Il nostro CA Team riceve ogni giorno richieste quali: “La mia azienda ha già un profilo Business su LinkedIn. Posto qualcosa e faccio qualche annuncio sponsorizzato, ma non mi arrivano contatti, né richieste, né clienti. LinkedIn non funziona! Mi aiutate a capire cosa non va?”

Quando analizziamo il profilo di questi clienti, la prima cosa che generalmente ci salta all’occhio è il fatto che siano spesso gestiti in maniera “fai da te”, senza uno schema di lavoro preciso, senza una road map da seguire e senza un obiettivo chiaro a cui puntare.

Il nostro primo passo come consulenti professionisti, specializzati sul social media marketing e soprattutto sulle esigenze delle aziende B2B, è quello di aiutarti a chiarire innanzitutto due punti essenziali:

  • per il tuo business, LinkedIn è davvero lo strumento giusto?
  • qual è l’obiettivo che vorresti raggiungere utilizzando LinkedIn Business?

LinkedIn infatti è uno strumento talmente complesso e sfaccettato, che può essere usato per una molteplicità di scopi e sapere cosa si desidera ottenere dalla piattaforma è fondamentale per creare una strategia vincente sul social.

Un profilo business può essere visto una vetrina per il tuo brand, per avviare una content marketing strategy (o “strategia di contenuti”) che parli dell’azienda, dei suoi prodotti e  servizi, ma anche dei suoi valori o del suo team, contribuendo a creare l’identità del marchio e rafforzando la credibilità delle tue figure chiave aziendali.

Può essere inoltre sfruttato al massimo come magnete per rendere attraente l’azienda a potenziali collaboratori e attirare nuovi talenti, ma offre anche l’opportunità di pubblicare annunci di lavoro e fare ricerche attive di personale qualificato, proponendosi come strumento ad hoc per i reparti HR. Funziona anche alla perfezione per coinvolgere lo staff di dipendenti e partner aziendali e farne promotori del tuo business.

Infine, il tuo profilo LinkedIn Business può trasformarsi anche in un efficiente generatore di lead qualificati, capace di intercettare, convincere e convertire una platea di contatti perfettamente in target: come già accennato, difficilmente con altri social media è possibile raggiungere il livello di efficacia di LinkedIn come lead generator.

Una cosa è certa: prima di lanciarti su LinkedIn, il tuo scopo sulla piattaforma dev’essere chiaro. Definito l’obiettivo, si può passare a individuare i punti chiave del percorso che ti guideranno alla meta.

LinkedIn per il business: questione di piani

Perché LinkedIn non sia l’ennesima vetrina social ma un vero asset per la tua azienda, occorre che tu ti sieda a tavolino con il tuo marketing specialist, per stabilire alcuni elementi strategici del piano d’azione.

La definizione di un piano editoriale è senza dubbio il punto su cui concentrare l’attenzione. Cosa significa elaborare un piano editoriale? Significa, ad esempio, stabilire con precisione qual è il target di pubblico a cui vuoi rivolgerti con la tua comunicazione su LinkedIn e, di conseguenza, quale stile, quale tono di voce e quale impatto grafico è meglio utilizzare per colpirlo e conquistarne l’attenzione. Significa anche selezionare le tipologie di contenuti che vorrai pubblicare, gli argomenti e il taglio dei tuoi post sulla piattaforma.

E vuol dire anche stabilire come e con quali leve di marketing convincere i potenziali lead, collaboratori o partners commerciale a compiere delle azioni concrete sul tuo profilo: commentare, mettere like o seguire un link che gli proponi. È necessario pensare anche a dove indirizzare i contatti che decidono di darti fiducia cliccando sui tuoi link e creare per loro un percorso chiaro e fluido per proseguire nella loro strada.

L’utente atterrerà sul tuo sito web, su una landing page appositamente studiata o sulla pagina di iscrizione a una newsletter? Oppure vuoi che i lead raccolti su LinkedIn siano messi in contatto diretto con il tuo team interno?

Inoltre, vuoi procedere solamente con strategie “free” o vuoi puntare anche sull’advertising, considerando magari che il tasso medio di conversione delle promozioni su LinkedIn è di circa il 6% (due volte e mezzo quello di Google Ads, secondo ricerche Hubspot)? I sistemi di advertising delle piattaforme social sono incredibilmente potenti, ma anche complessi e senza l’aiuto di un esperto che sappia come impostarle al meglio, è facile perdersi.

Testa e analizza gli insights!

Una volta messo in campo un piano, questo va – ovviamente – testato. Ogni step successivo può essere elaborato solamente analizzando i risultati della strategia che hai implementato. In tuo aiuto vengono le LinkedIn Analytics, un dettagliato sistema di analisi delle statistiche del tuo profilo. Quali contenuti hanno funzionato di più? Quali hanno generato più engagement del pubblico e quali più contatti profittevoli? Quali sono i dati sociodemografici di chi ti segue o interagisce con la tua pagina? Corrispondono al pubblico che desideravi attirare? Come si posiziona su LinkedIn Business la tua azienda rispetto ai suoi competitors?

Insomma, gli insights da considerare sono molti e la guida esperta di uno specialista nel marketing può farti risparmiare diverse risorse: tempo, budget e pazienza.

Perché, diciamolo, non c’è niente di più fastidioso che un canale di comunicazione che non funziona e non porta frutti.

Vuoi invertire immediatamente la rotta e fare di LinkedIn Business una vera fonte di risultati? Contatta i nostri esperti per un’analisi del tuo profilo!

[/vc_column][vc_column width=”1/2″ el_class=”truffarella” css=”.vc_custom_1628236336383{padding-top: 40px !important;padding-right: 35px !important;padding-bottom: 40px !important;padding-left: 35px !important;}”]

Ti abbiamo convinto?

Mettiamoci in contatto!

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. In tincidunt, nulla gravida viverra. Nullam commodo condimentum purus eu sit amet, consectetur adipiscing elit. In tincidunt, nulla gravida viverra. Nullam commodo condimentum purus eu.

    Sede principale

    Sede legale

    Casalecchio di Reno - Bologna